Il vescovo Antonio in viaggio tra Addis Abeba e Gode, regione dei Somali

Carissimi, invio a tutti cordiali saluti.

Ieri (domenica 31 gennaio ndR.), nel giorno del Signore,  abbiamo celebrato un matrimonio tra una giovane etiope e un italiano della diocesi di Fermo. È stata una cerimonia in stile Oromo, intensa e toccante.

Dopo la celebrazione della santa Messa sono seguiti come da tradizione i due pranzi, uno in parrocchia di Kofale con solo lo sposo; per il secondo invece ci siamo recati al villaggio della sposa distante circa un’ora di macchina.

20160203230300
Il matrimonio tra la ragazza Oromo e il giovane di Fermo

Proprio per questa occasione particolare siamo stati accolti dagli anziani del villaggio, dai parenti e dalla gente. Il padre della sposa, è musulmano con tre mogli e molti figli.

20160206151158
Si celebrano gli sposi

Si è seguita tutta la procedura della tradizione Oromo, secondo antichi usi locali. Le danze, i rituali, le parole, i canti intonati….tutto molto particolare, ma che sarebbe lungo descrivere; ero seduto vicino a un “cerimoniere” e con le mie  conoscenze iniziali della lingua locale ho potuto cogliere qualche spiegazione e il significato dei vari gesti e momenti.

oromo1
Tipico abbiglimento Oromo

 

Una domenica particolare e significativa! Ma non si era ancora alla conclusione, infatti verso sera ci si è recati nella vicina città di Shahameni “per il dolce”, e anche questo momento si è prolungato! Ma soprattutto ha prolungato la bellissima festa, la bellissima giornata passata in mezzo a tanti fratelli e sorelle. Il tempo è volato, è vero! Ricco e pieno di significati, siamo stati impegnati dalle dieci del mattino alle otto e mezza della sera.

20160203063631
Beata Liduina Meneguzzi

Chiudo la pagina di questa domenica  comunicando che domani intraprenderò il viaggio verso Addis Abeba e mercoledì mattina prenderò l’aereo per la cittadina di Gode. Durante questo tragitto farò scalo a Dire Dawa e Jijiga. Proprio qui, in questa zona operò alla fine degli anni trenta Suor Liduina Meneguzzi, originaria della diocesi di Padova, faceva parte della congregazione delle Salesie. Morì servendo come infermiera, durante la guerra, i fratelli musulmani,  copti, cattolici. Divenne per tutti segno di amore e carità evangelica.

gode
Gode, nella regione dei Somali,in Etiopia

Vado a Gode, abitato dai Somali musulmani, per assistere una minuscola comunità rimasta temporaneamente senza il missionario. Qui da alcuni mesi è presente e attiva una piccola comunità di suore. Vado con una certa trepidazione, ma anche con cuore fiducioso per sostenere e incoraggiare questo avamposto missionario tra i Somali inglobati nell’Etiopia.

annalena tonelli
Annalena Tonelli

Il clima sarà caldo torrido. Gode non è lontano dal luogo  dove ha operato ed è stata uccisa Annalena Tonelli, anche lei figura modello di missionaria incarnata dentro a questa realtà.

Sotto lo sguardo materno di Maria, muovo i miei primi passi in questo piccolo lembo di terra, dove si annuncia il vangelo delle parole semplici.

Chiedo a tutti voi un particolare ricordo nella preghiera.

+ Antonio

 

cee7573b-c94b-4bb3-a0e0-fd854c28aec0
Raggiungendo la missione

 

catechesi del vescovo
Catechesi del vescovo emerito di Padova Antonio tra gli Oromo

 

 

1919105_1072535229444230_3930736164788148787_n
Il vescovo Antonio ricevuto in udienza da Papa Francesco nel mese di dicembre
Annunci